Fondatori

Giulia Gazza

DICERIA BIOGRAFICA

Non chiedetegli dove è nata altrimenti parte con la storia del sud e poi quella del nord e dell' università fatta giù e delle scuole dell' obbligo fatte sù. Su e giù, come in cielo così in terra e ti ritrovi a parlare di cucito, di sale e persino il mandarino. Questo non esclude quello, questo è ovvio, ma solo per lei che organizza poco e fa fare alla vita. Mica male per una giovane e pure italiana, e non ho detto mica che millanta artisticherie raffinate e poco edibili dai sostenitori dell' arte da mangiare. Ma tanto a cucinare cucina lui, quindi a lei le va bene così. Detto questo senza escludere quello, è tutto fatto.

Fare e disfare e non è solo da fotografare, raccontarlo è ancor più bello, ma le parole non scritte restano nell' aria che leggera si posa sui fiori più belli. Dalla voce alla voce per lei è il più sano dei modi, intanto che gli altri rastrellano il terreno per renderlo più fertile. Vorrebbe dire il contrario e già lo fa. 

 

Lasciamola quindi dov' è, il gesto più giusto che c'è.

https://giuliagazzaartist.wixsite.com/giuliagazza 

Francesco Romanelli 

BIOGRAFIATUTTODIRE

Nato dopo Chernobyl e prima di Berlino, è cresciuto tra il nord e il sud della Puglia, relegato entro i confini fisici, politici e interculturali della stessa, stretto stretto nel bozzolo farfalloso della provincia. Imbevuto di principi cattomeridionali, si è fatto sfuggire ogni occasione di contaminazione internazionale. L'aria delle arie, che lui, non ha respirato. Ha avuto paura, trattenendo così sino all' ultimo il respiro. Aivoglia a sculacciarlo!

Cosa ci vogliamo fare !?  

E' nato dove di domenica ci si vestiva perbene e all'ultimo grido, e che grida! E tutto per sembrare altolocati, cioè locali alti, dopo una settimana, che si era stati locati in basso.

Ma a lui piace. E se piace a lui, che ci resti pure dov'è. Anche se a dirla tutta, a lui a volte piace a volte no. Dipende. Intanto adesso si lamenta un pò per non attirare sguardi inquisitori su di sé, tutto per difendere una presunta vincita milionaria avvenuta nel '97 all' età di dieci anni.

Tanto che in giro dice sempre la solita frase per sembrare umile e indifeso: sono ricco dentro! Detta veloce e tartagliando. 

E non si fa toccare da nessuno per non essere opacizzato da impronte digitali, per questo porta sempre con sé uno smacchiatore professionale per metalli che ogni tanto usa per sentirsi risplendere. "E' tutto italiano, si vede dagli occhi", queste le parole dei professionisti delle nascite. "E' vero!" gli risposero i suoi due genitori. Persone umili fino a quelle parole.

https://francescoromanelli.wixsite.com/romanelli 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now